涮羊肉 Shuanyangrou

Mangiare 涮羊肉 Shuanyangrou, letteralmente “carne di pecora risciacquata”, è sempre un gran piacere, ma farlo in una gelida sera invernale le conferisce un qualcosa di “mistico”. L’acqua che bolle, il calore che sale e scioglie la sensazione di gelo penetrata nelle ossa, tipica dell’inverno pechinese, le salse e gli intingoli per intingere i diversi ingredienti, tutto concorre a “rimettere al mondo” lo sventurato viandante :). Per l’occasione, la carne di pecora è solitamente affettata a macchina, sottilissima. A tavola, i commensali la immergono nel tipico calderone bollente; appena cambia colore è pronta per essere tuffata in un condimento di sesamo, olio piccante, coriandolo e altro, e divorata.

Sembra che la tradizione sia cominciata in modo fortuito con la dinastia mongola degli 元  Yuan, nel XIII secolo. Nella pausa di una battaglia, a Kublai Khan, da bravo mongolo, venne una voglia insopprimibile di mangiare della carne ovina. Il cuoco si affrettò a tagliare sottilmente la carne, tuffandola velocemente nell’acqua bollente. Appena ebbe cambiato colore, la pose in una ciotola con del sale. Kublai Khan la mangiò avidamente e tornò alla battaglia…Inutile dire che vinse. Da allora la “pecora risciacquata” si è evoluta, diventando un altro dei grandi classici della cucina cinese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

日坛涮肉, 日坛东路9号 (日坛公园东侧,印度大使馆对面)

Ritan Shuanrou, Ritan Donglu n. 9 (lato est del Parco Ritan, di fronte all’ambasciata dell’India)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...