Curiosità culinarie: le polpette “incontinenti” ​

WechatIMG8WechatIMG6

Si, ok, non è esattamente il più “raffinato” dei titoli, ma come altro tradurre il termine 撒尿牛肉丸 – Sāniàoniúròuwán -?? “Sāniào” letteralmente significa “urinare, spargere urina”, e “niúròuwán” significa polpette di manzo….come altro tradurlo? Polpette che urinano? Polpette che fanno pipì? Un tale nome sarebbe risultato ancora più “imbarazzante”, se non altro spero che il nome che ho scelto possa portare un piccolo sorriso sul volto di chi legge.

La storia di questo “strana” ma deliziosa pietanza è antica e affascinante: l’onore della sua originale creazione sembra ricada su un anonimo esponente del clan 王 – Wáng – residente nei villaggi a sud del delta del 长江 – Chángjiāng – (letteralmente “Fiume lungo”, cioè il Fiume Azzurro, il corso d’acqua più lungo del paese, chiamato anche come Yangtze),  noti come 江南古镇 – Jiāngnán gǔzhèn – (letteralmente “gli antichi villaggi dello Jiāngnán“).  A causa di diverse peripezie storiche, perfezionata la ricetta nei primi anni della 清朝 – Qīngcháo – Dinastia Qing (1644-1912), dopo diverse tappe i discendenti del clan si trasferirono a vivere a 香港 – Xiānggǎng – Hong Kong, dove le loro “polpette” nel tempo acquisirono enorme fama, diventando pian piano uno dei piatti più famosi della cucina del posto, e di buona parte del Sud-Est Asiatico.

La ricetta prevede un involucro esterno di carne di manzo finemente pestata (tecnica tipica di tutte le diverse “肉丸“ – ròuwán – della cucina cinese), in cui viene inserita una pallina di carne di manzo mescolata con della polpa di Stomatopoda, familiarmente nota in Italiano come “panocchia” o “canocchia”, crostaceo molto diffuso anche nel Mediterraneo, e altri ingredienti. Il ripieno della polpetta è ulteriormente arricchito con gelatina di gambero che, per un effetto simile a quello dei 汤包 –  tāngbāo – i famosi saccottini ripieni di zuppa, si liquefa con il calore quando la polpetta viene cotta o bollita prima di essere servita, da qui lo “strano” nome della pietanza, ispirato alla zuppa che cola da essa quando viene morsa.

Anche ad un orecchio cinese, il nome suona tutto fuorché “raffinato”, ma per questo esiste una spiegazione più “scientifica”: la famiglia dello Stomatopoda si divide in centinaia di sottospecie, che popolano aree diverse degli oceani, e vengono chiamate in modo diverso nelle diverse aree del paese. Uno di questi nomi per il crostaceo è appunto 撒尿虾 – Sāniàoxiā -, letteralmente gambero “urinatore”.

Molto saporite e morbide, sembra che all’epoca delle 鸦片战争 – Yāpiàn Zhànzhēng – (le Guerre dell’Oppio, 1839-1842 la prima, 1856-1860 la seconda),  abbiano addirittura riscosso i favori dei reali d’Inghilterra, che le apprezzarono cosi tanto da arrivare a conferir loro il nome cerimoniale di 贡丸 – gòngwán – le “polpette del tributo”.

456c90556146e7ef46dd1b8afbe2fd78

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...