Cene (quasi) casalinghe

IMG_20170407_212250_HDR

Quattro tavolini di numero e una “sala” grande come lo stanzino della casa dove sono cresciuto; questo è 背包客餐厅 – Bēibāokè Cāntīng – letteralmente il “ristorante dell’escursionista”.

Se non fossimo stati proprio alla sua ricerca, l’avremmo probabilmente ignorato: una minuscola stanza su strada, con la classica insegna in legno intarsiato, e i tavolini  stipati stretti stretti all’interno. La proprietaria, o forse sarebbe meglio chiamarla la “padrona di casa”, è una donna piuttosto giovane ma molto taciturna, che lo ha aperto e lo gestisce assieme al marito – il quale si occupa della cucina nascosto dietro un muro, e che si “palesa” ogni tanto da una finestrella da cui passa i piatti alla moglie per portarli ai tavoli. Terminata la preparazione dei piatti poi, esce probabilmente da un portoncino laterale, che, a dire la verità, non avevamo notato, e si va a sedere su una piccola sdraio all’entrata del locale. Una situazione piuttosto surreale, ma veramente interessante.

平遥牛肉

Come “antipasto” (anche se la nostra classica scansione di piatti non ha molto senso in Cina), abbiamo scelto uno dei prodotti più rappresentativi, classici e, personalmente parlando, deliziosi del paese: 平遥牛肉 – Píngyáo Niúròu – il celeberrimo “manzo brasato di Píngyáo”, un piatto risalente alla 明朝 – Míngcháo – Dinastia Ming (1368-1644), tagliato in sottili fette da gustare fredde e, solitamente, intinte nel classico aceto dell’area. Ciò in cui differisce dalle carni brasate così popolari in tante altre zone del paese, è che la carne di manzo di Pingyao rappresenta la scelta migliore per quanto riguarda la carne bovina. I tagli di manzo, divisi in sedici parti secondo la struttura dell’animale, viene messa sottosale, utilizzando un particolare tipo di sale locale, e lasciata riposare fino a tre mesi. Dopo averlo stufato per circa dodici ore in acqua di pozzo alcalina a cui viene aggiunto sale locale, il brasato di manzo di Pingyao è pronto. Con il suo colore rosato, la carne è molto invitante, ha una consistenza tenera e fresca ed è estremamente fragrante.

素炒饼丝

Per accompagnarla, un classico piatto di 素炒饼丝 – Sùchǎo Bǐngsī – una classica focaccia fatta con farina di grano tenero (non lievitata), tagliata in strisce sottili e ripassata in padella con delle verdure (in quest’occasione fagiolini e cavolo verza). La particolarità stavolta era nella qualità della focaccia usata, le sottili strisce erano particolarmente fragranti e, a differenza di tante altre volte in cui l’abbiamo mangiata altrove, quasi trasparenti; a guardarle sembravano più un tipo di 粉丝 – fěnsī -, vermicelli di farine di diverso tipo (patate o diversi tipi di fagioli) che una julienne di focaccia (anche mia moglie è rimasta sorpresa, e voleva chiedere lumi alla proprietaria, la cui “non loquacità” le ha fatto però cambiare idea).

牛肉炒搓鱼(莜面)

No, non sono “spaghetti”, anche se in foto, a prima vista, potrebbero sembrarlo. Sono bensì 牛肉炒搓鱼 – Niúròuchǎo Cuōyú – un tipo di corti vermicelli di grano saraceno (il nome cinese infatti significa “pescetti tirati a mano”) ripassati in padella con del manzo. La provincia dello 山西Shānxī -, come anche quella vicina dello 陕西 – Shǎnxī -, sono infatti famosissime per la varietà e la qualità della loro pasta, realizzata con farina di frumento, grano saraceno o altro, diverse lavorazioni e, di conseguenza, in una miriade di formati diversi. Piacevolmente morbidi (benché decisamente “scivolosi” da afferrare con le bacchette) si sono rivelati una piacevole scoperta e una deliziosa esperienza.

肉炒完碗秃

肉炒碗秃 – Ròuchǎo Wǎntū – snack tradizionale fatto con farina di frumento o di grano saraceno impastata con acqua leggermente salata fino a quando diventa una pastella; per renderla più liquida si aggiunge ulteriore acqua salata o olio di colza; l’impasto liquido viene poi messo in un piattino e cotto al vapore per circa dodici minuti, al termine dei quali le sfoglie, da cui si “ritagliano” i wǎntū, sono pronte. Una volta tagliate a losanghe o come larghe fettucce, possono essere servite mescolate fredde con aceto, aglio, olio di sesamo e una salsa al peperoncino (delizioso e “rinfrescante” snack da passeggio, molto consumato in città) oppure possono essere saltate in padella con tocchetti di patate classiche o patate dolci; nel nostro caso le abbiamo mangiate ripassate in padella con ritagli di carne di maiale, veramente buonissimi.

野菜鸡蛋

木耳成山药

I piatti “vegetariani” anche sono semplici ma molto appetitosi: 野菜鸡蛋 – Yěcài Jīdàn – letteralmente “erbe di campo con uovo”, è una specie di “frittata scomposta”, per dirla con  un gergo che piacerebbe moltissimi a tutti i “gourmet del 2000”, deliziose e fresche erbette di campo ripassate in padella con dell’uovo strapazzato.

木耳成山药 – Mù’ěr chéng Shānyao -,un gioco di parole ( credo) con il più classico 木耳炒山药 – Mù’ěr chǎo Shānyao – è costituito da mù’ěr (letteralmente “orecchie del legno”, un tipo di funghi commestibili che crescono sugli alberi, estremamente popolari in Cina e in tutta l’Asia orientale) e shānyao (letteralmente “medicina di montagna”), più conosciuto in Italia come “nagaimo”, una varietà di patata dolce che cresce in montagna, un lungo tubero che può essere consumato (contrariamente  alle normali patate) anche crudo, ripassate insieme in padella. Di sapore delicato, ma molto nutriente. Personalmente i due ingredienti principali del piatto (specialmente i mù’ěr)  non sono tra i miei prodotti preferiti, ma il piatto era veramente ben cucinato.

干炸蘑菇

In ultimo, un ottimo e “grande” piatto di 干炸蘑菇 – Gānzhá Mógu – un semplice (ma delizioso) misto di funghi selvatici fritti e insaporiti con sale e cumino in polvere; sorprendentemente asciutti e saporiti.

背包客餐厅,平遥古城西大街198号

Bēibāokè Cāntīng,Città vecchia di Píngyáo, Xīdàjiē n. 198

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...